Scelta della lingua
×
Ricerca
Lingua
Home > Prodotti > Asportazione truciolo > Geometrie

In base ai requisiti per ogni lavorazione ad asportazione truciolo sono disponibili varie geometrie di inserti. La scelta della geometria dipende da

  • il materiale da taglio
  • il materiale
  • le condizioni di taglio e
  • la geometria dell'utensile

Sgrossatura e finitura

Per "sgrossatura" si intende una lavorazione nella quale l'utensile asporta grandi volumi di truciolo, tipicamente a grandi profondità di taglio. Così il pezzo raggiunge un profilo finale approssimativo in brevi tempi, ma comunque con superfici di una determinata rugosità e bassa precisione dimensionale. Questo metodo di lavorazione è frequentemente usato nel campo della tornitura e della fresatura.
Di seguito le superfici vengono "lisciate" mediante la finitura nella quale l'utensile asporta trucioli più fini e il pezzo ottiene il suo profilo finale e preciso.

Forma inserto

Gli inserti possono avere le forme più diverse: gli angoli di punta variano da 35° a 135°. Successivamente troverete le forme degli inserti standardizzate secondo ISO e con la rispettiva denominazione.

Esecuzione tagliente

Le svariate geometrie sono dotate di diverse onature e smussi. In principio si distinguono 4 esecuzioni di taglienti:

Esecuzione tagliente viva

F - viva: particolarmente adatta per la finitura di materiali teneri, di solito si tratta di inserti non rivestiti.

Esecuzione tagliente con onatura

E - con onatura: inserti rivestiti, particolarmente adatti per la lavorazione di acciaio e per il taglio interrotto, l'onatura protegge il tagliente.

Esecuzione tagliente con smusso

T - con smusso: questi inserti dispongono di taglienti particolarmente stabili, grazie ai quali aumentano notevolmente le forze di taglio, e sono particolarmente adatti alla lavorazione di acciaio temprato e ghisa bianca.

Esecuzione tagliente con smusso e onatura

S - con smusso e onatura: massima sicurezza in lavorazione, ma aumento delle forze di taglio, della temperatura e della tendenza a saltellamenti; particolarmente adatto per lavorazioni pesanti.

Canalini formatruciolo

A seconda del materiale, della macchina, della refrigerazione, dei parametri di taglio e dei requisiti qualitativi della superficie, occorre raggiungere un controllo truciolo ottimale. I trucioli prodotti senza tale controllo possono seriamente compromettere il processo di produzione: possono impigliarsi sul pezzo o nella macchina, risulta difficile rimuoverli dalla macchina causando così dei danni alla superficie del pezzo.

Il grafico seguente mostra in che modo i taglienti e i formatrucioli risultano perfettamente adattati alla rispettiva applicazione per ottenere un risultato ottimale (ecco qui l'esempio di una lavorazione pesante di tornitura per vari livelli di sgrossatura).